3 Responses

  1. Moreno
    Moreno at |

    Sono usciti diversi articoli, ma in nessuno è stato menzionato che il torneo è stato vinto da Arezzo così come anche l’edizione successiva di Arezzo. Il suo articolo è molto bello, emozionante, e riprende in pieno le emozioni che i ragazzi e tutti al seguito hanno provato. Ho letto altri articoli anche su giornali tipo il Tirreno nel quale veniva citato nel mezzo dell’articolo che Arezzo si aggiudicava il torneo ma con foto della squadra del Grosseto. Addirittura su Facebook i risultati fino alla domenica del torneo erano aggiornati quasi in tempo reale ma per incanto al momento decisivo della classifica finale…..voilà stop risultati. Ancora non si sa chi ha vinto.
    Per Arezzo è stato un risultato storico e ce lo teniamo per noi però aspettavamo più rispetto e sportività.
    Grazie e scusi per lo sfogo

    Reply
  2. Paolo
    Paolo at |

    Grazie Moreno per il tuo contributo.
    E’ certamente vero quello che hai scritto. (mi permetto di darti del tu, fallo anche tu) Lo dico spesso, nel nostro sport dobbiamo fare tutto da soli. E’ questo uno dei motivi per cui da genitore e giocatori (i miei figli) ci siamo messi a costruire questo blog come passatempo. Non siamo professionisti e le notizie non arrivano neanche a noi, come anche ci rimane difficile raccontare un qualcosa a cui non abbiamo partecipato direttamente come spettatori. Per questo oltre al blog abbiamo un gruppo su facebook con lo stesso nome ed è con quello che andiamo alla ricerca di tutto quello che viene scritto, mettendolo in risalto. Della vittoria a Grosseto non è stato scritto neanche sul sito ufficiale BSC Arezzo, mentre delle Tuscany ad Arezzo c’è ampio risalto con gli articoli del bravissimo amico Sauro Pasquini. Nell’impossibilità di scrivere tutto di tutti spesso a noi piace puntualizzare più gli aspetti emozionali che si vivono in un torneo, rispetto ai risultati alle classifiche di squadra ed invividuali che poi sono riportati sul sito degli organizzatori. Sono confidente che sia possibile in futuro una certa collaborazione anche con l’organizzazione per avere dei resoconti giornalieri che non siano i meri risultati. Grazie di nuovo Moreno e se ti va di collaborare sei il benvenuto. Paolo Baroncini

    Reply
  3. Alessandra di Lorenzo
    Alessandra di Lorenzo at |

    Signor Moreno, ho letto il suo commento e mi sono sentita in dovere di rispondere. Io non sono una giornalista, sono solo un’appassionata di baseball a cui piace scrivere. Come ha ben potuto notare io scrivo, per scelta, di emozioni, non di risultati sportivi. Lascio, ben volentieri, a chi fa il giornalista sportivo per professione, la possibilità di scrivere e celebrare vittorie e sconfitte. Per quello che mi riguarda, il mio rispetto e la mia sportività intendo trasmetterli proprio non parlando di chi ha vinto o di chi ha perso. La ringrazio per le lusinghiere parole con cui ha giudicato il mio articolo e spero di ritrovarla, ancora, fra coloro che leggeranno i miei scritti.

    Reply

Leave a Reply