La Mia Stagione 2014

Azzurra: La mia stagione 2014

 

Era la mia prima stagione dedicata esclusivamente al Softball. Avrei potuto continuare ancora un anno con la Categoria Cadetti del Baseball, ma, con la possibilità di giocare nella squadra senior nel Softball, ad inizio anno ho preso la decisione di scegliere completamente per quest’ultima soluzione e tagliare con il Baseball. Nessun rimpianto per questa scelta: ho giocato tantissimo, ho fatto esperienza e mi sono divertita tantissimo. Sono stata impegnata in due campionati: l’Under 21 e la Serie B con la Liburnia, la mia Società. 

 

CAMPIONATO UNDER 21


Era la mia seconda stagione nella categoria Under 21. Purtroppo le squadre della Toscana non sono molte: Massa, Cosmos, Sestese, Arezzo e Liburnia e, molto spesso, neanche numericamente ben fornite di giocatrici. Spesso le squadre giocano in deroga, cioè utilizzano delle giocatrici di età inferiore o superiore a quella richiesta dalla categoria, ma per noi non è un problema. Under 21 2014Ormai ci sono conosciamo tutte perchè ci troviamo ai raduni regionali e.. il bello del Softball è forse proprio nella nostra natura di ragazze: ci piace giocare e ritrovarci. Il risultato, sì, ci interessa ma alla fine non è la cosa più importante. E’ con questo spirito che abbiamo partecipato al Campionato Under 21. Avevamo un squadra “contata” e molto spesso ci siamo presentate in nove alle partite. Alle mie compagne di squadra gìà presenti l’anno scorso: Aurora Bellandi, Lisa Catarsi, Giulia Casini, Francesca Mazzanti, Guia Tornesi, Federica Baule, si sono aggiunte, Arianna Mazzanti e Silvia Filippi, mentre Alessia Banchelli e Giulia e Valentina Morale, impegnate  a scuola con gli esami, purtroppo non hanno potuto darci il loro prezioso aiuto. La nostra era una formazione giovane, bisognosa di far esperienza. Alla fine abbiamo giocato 7 partite: 2 sole vittorie contro Massa, sconfitte da Arezzo, Sestese e Cosmos, malgrado queste ultime due squadre giocassero con ragazze più piccole. Abbiamo lavorato tantissimo con il nostro allenatore Josè Hidalgo durante quest’anno. Proprio noi più piccole siamo state molto presenti agli allenamenti e siamo migliorate per presentarci ancora più agguerrite e competitive il prossimo anno. In Under 21 ho giocato unicamente nel ruolo di ricevitore.

 

SERIE B


Per me è stato straordinariamente importante poter disputare quest’anno il campionato di Serie B. Erano già due anni che mi allenavo con le ragazze della squadra senior. Insieme a loro avevo condiviso da tifosa la promozione in Serie A2 nel 2012 e il Campionato nella serie superiore dell’anno successivo purtroppo nato non con mi i migliori auspici per la defezione di molte delle ragazze titolari. liburnia langhiranoProprio per il protrarsi di queste defezioni, la Società è stata costretta a rivedere i suoi piani per la stagione 2014 ed a rinunciare, suo malgrado, alla Serie A2. E’ stato un grande dispiacere che abbiamo condiviso con il nostro allenatore Hidalgo, quest’anno arrivato già a febbraio con le migliori intenzioni per riscattare la brutta annata precedente. Malgrado questo, per me è stata una stagione importantissima: il debutto nella squadra senior della mia città. Mille emozioni: l’orgoglio di giocare con le ragazze grandi: Stefania Balloni, Sara, le sorelle Catalano e la paura di sbagliare una presa, di mettere in difficoltà tutta la squadra. Inizialmente partivamo per figurare bene, forse anche per vincere il nostro girone. Pian piano, pero’ ci siamo rese conto che Pianoro e Parma avevano qualcosina in più di noi e dalla fine è stato un terzo posto dietro a loro e davanti a Langhirano e Massa. Sono molto contenta di come sia riuscita a cavarmela. Ho giocato in tutto 18 partite, senza mai essere stata sostituita, nel ruolo in cui mi trovo meglio di prima base, ma anche come interbase. Ho avuto una buona media finale in battuta, 0.347, ma la cosa più bella sono stati i miei due Home Run interni messi a segno contro le Blue Girls, la squadra più forte. Questi saranno i due episodi che mi porterò maggiormente con me, insieme ai complimenti delle mie compagne di quando sono arrivata a casa base. 

 

COPPA TOSCANA UNDER 21

Purtroppo questo torneo di fine stagione è stata un po’ una delusione. E’ stato organizzato con scontri ad eliminazione diretta. Avevamo vinto contro Massa e perso contro la Sestese, ma eravamo state ammesse noi alla finale perchè la Sestese giocava in deroga. Ancora stiamo qua a chiederci del perchè la nostra Società abbia rinunciato a disputare la finale. Anche se si tratta di una sola partita in più, noi tutte ci eravamo allenate con costanza per terminare giocando le nostre partite. In ogni caso anche la formula ad eliminazione diretta è da rivedere perchè noi abbiamo bisogno di giocare.

 

TORNEI DI SARONNO, SALA BAGANZA, COLLECCHIO E ROMA


Anche quest’anno ho partecipato con le altre mie amiche della Toscana ad un torneo estivo, siamo andate a quello di Saronno. Un torneo davvero ad alto livello per il gioco delle squadre partecipanti: Saronno, Pianoro, La Loggia. Per noi che dovevamo fare esperienza, c’era solo da imparare. Non abbiamo vinto neanche una partita 🙂 ma ci siamo divertite comunque tantissimo sia dentro che fuori dal campo. Abbiamo avuto modo di vedere com’è che si gioca al Softball davvero, qual’è il livello che dobbiamo raggiungere. Azz e FedeNoi abbiamo giocato sulla simpatia e.. forse in questo siamo state apprezzate. Ringrazio tutto lo staff della Toscana per averci fatto partecipare. Noi eravamo la squadra più giovane ed inesperta, sono sicura che l’anno prossimo sapremo prenderci qualche rivincita.

 

Grazie anche alla nostra Società Liburnia che ha permesso a me e a alla mia compagna Federica Baule  di partecipare ai tornei di Sala Baganza e Collecchio in prestito alla Crocetta. Sono stai i tornei più belli, le vacanze più belle di questa stagione. Siamo state accolte benissimo dalle nuove compagne di squadra ed abbiamo saputo dimostrare il nostro valore. Al Torneo di Sala Baganza siamo rimaste imbattute per tutta la prima parte e siamo state sconfitte solo nella fase finale. E’ stato emozionante. Ce la siamo cavata veramente bene e Federica ha avuto la ciliegina sulla torta di vincere il premio come miglior lanciatrice. Ho ancora i brividi di quando, sulla strada del ritorno, ci hanno chiamato al telefono per comunicarcelo. Una gioia immensa. Due settimane dopo ancora insieme al Torneo di Collecchio. Anche qui ci siamo comportate molto bene davanti ad altre squadre importanti: Bollate, Old Parma, Collecchio e ci siamo ritagliate il nostro spazio di soddisfazione. La cosa più bella che ci siamo regalate è stata, pero’, senza dubbio, quella di conoscere tante altre ragazze fantastiche di altre città che condividono il nostro sport e con le quali ci siamo date appuntamento al prossimo anno per ritrovarci. Non importa se da compagne di squadra o da avversarie, la gioia comune è quella di trovarci e condividere insieme dei bei momenti come quelli che già abbiamo trascorso per ripetere le emozioni vissute.

 

Ad inizio ottobre, l’ultimo appuntamento della stagione: il Torneo Under 21 di Roma. Ero con le mie compagne della Liburnia. Siamo andate per fare esperienza e per chiudere insieme la stagione. Siamo comunque riuscite a vincere una partita contro Macerata e a ben figurare nelle altre contro Roma e Taranto. Positiva anche questa nostra partecipazione.

 

In conclusione posso dire di aver vissuto una stagione esaltante. Sono contenta per aver giocato così tante partite e per aver dato tutto quello che potevo. Giocare con le ragazze più grandi in Serie B e aver disputato delle buone gare mi ha fatto veramente piacere. Il mio obiettivo è migliorarmi sempre più. Quest’anno mi sono allenata cinque giorni su cinque con almeno due gare nel fine settimana. Non ho sentito il peso di questo mio impegno, anzi mi sono divertita ogni giorno perchè questo è lo sport che mi piace. Che cosa accadrà la prossima stagione? Vedremo. Il mio impegno è massimo.

 

 

Azzurra Ric

 

 

 

 

 

Azzurra Baroncini

Leave a Reply