AlessioBaroncini.it
Dalle Società

WiPlanet Baseball supera il Napoli

Una buona prestazione porta alla vittoria in casa per 12 a 1 al settimo inning

Pronto riscatto dei ragazzi di Montefiascone dopo la sconfitta di Latina; il 12 a 1 al settimo inning, sul Napoli è il frutto degli allenamenti settimanali, di una ritrovata determinazione e di un solido approccio alla partita. Questo nonostante la consapevolezza che, giocando il Napoli in deroga rispetto ai vincoli che le norme della Federbaseball pongono sull’utilizzazione degli stranieri, la partita sarebbe comunque stata vinta a tavolino. Infatti la squadra di Napoli, che ha la sede degli allenamenti a S. Giorgio a Cremano, è composta quasi esclusivamente da dominicani, che lavorano nella zona, e rappresenta un bell’esempio di integrazione di immigrati.

La determinazione dei giallo verdi è emersa già al primo inning, con un ottimo eliminato a casa base con assistenza dell’esterno centro Carletti con il taglio del prima base Pacchiarelli verso il ricevitore Faraco; questa azione è rara nei campionati di serie C e conferma la buona preparazione della difesa giallo-verde, che ha diminuito i propri errori dagli 11 di Latina ai 3 di ieri.

Anche in battuta i falisci hanno fatto un salto in avanti, battendo 7 valide (due di Servodio ed una ciascuna Carletti, Pacchiarelli, Marianello, Andrea e Giuseppe Tabarrini), ma soprattutto subendo solo 2 strike-out (erano stati 14 a Latina); in verità molte sono state le basi regalate dai lanciatori campani (ben 11) e quindi le battute hanno quasi sempre trovato corridori in base, pronti a segnare i punti che hanno subito distanziato gli avversari.

Una nota spiacevole è stata l’espulsione per proteste su una chiamata di strike-out di Alessandro Manzi.

È stata una grande prestazione del monte di lancio con Michelangelo Bertollini (4 RL-1BVC-2BB-7K), Giuseppe Tabarrini (2 RL-0BVC-0BB-4K, 3 HP)) e Michele Carletti (1RL-3K) che hanno concesso solo una valida, ottenendo 14 strike-out. Gli interni ed esterni hanno risolto le situazioni difficili e l’attacco ha mostrato solidità in battuta. L’esperienza amara a Latina ci ha insegnato che non si molla mai e che l’approccio mentale alla partita nel baseball è fondamentale, insieme ai fattori tecnici e fisici.”

Gli altri risultati hanno visto prevalere 15-6 i Brewers sul Salerno, che sulla carta era una delle favorite, mentre il Caserta ha facilmente superato 15 a 5 il Latina, affiancando così il WiPlanet al secondo posto. La partita di domenica prossima a Caserta potrà già dare utili indicazioni sul futuro di questo campionato giallo-verde, anche perché i campani potrebbero utilizzare alcuni forti giocatori statunitensi militari nella base Nato di Lago Patria.

 

Classifica Serie C

Dolphin Anzio 3.0 1000

WiPlanet Montefiascone 2.1 667

Reggia Caserta 2.1 667

Roma Brewers 2.2 500

Thunders Salerno 1.2 333

Latina 1.2 250

Napoli 0.2 000

Ringraziamo il Montefiascone per il comunicato