AlessioBaroncini.it
Dalle SocietàSoft. Serie A2

White Tigers, un pareggio sfuggito di mano

La quarta giornata di campionato ha visto le White Tigers impegnate nella difficile trasferta di Pianoro contro il quotato Longbridge 2000.

Gara 1 ha visto scendere in campo la batteria locale composta da Roberta Colombo e Chiara Margareci contro le bianconere Mara Papucci e Tamara Alberti. Il match si è presentato subito molto equilibrato e il punteggio è rimasto fermo sullo 0 – 0 fino a fine terzo grazie a ottime prestazioni delle lanciatrici e difese attente quando chiamate in causa. A inizio quarto sono state le Tigri a sbloccare il risultato con Mara Papucci spinta a casa dal singolo di Tamara Alberti ma le emiliane hanno replicato subito con Alice Paciello che ha sfruttato la valida di Alice Morelli. Il punteggio di 1 – 1 ha resistito fino alla fine del match nonostante i tentativi delle due squadre di portare l’incontro dalla propria parte. Con gli extra-inning sono iniziati i fuochi d’artificio. Le massesi hanno cominciato a inanellare una valida dopo l’altra e hanno portato a casabase ben quattro atlete, Gilda Agalliu ( partita dalla seconda ), Carla Bassi, Mara Papucci e Francesca Catalano. Partita finita? Purtroppo per le Nostre no… le bolognesi non si sono demoralizzate e per merito di un paio di valide e diverse imprecisioni delle bianconere sono arrivati i 5 punti ( Ilaria Nanni, Giada Acanfora, Sveva Moggi, Alice Paciello e Chiara Margareci ) che hanno ribaltato lo score a favore delle padrone di casa. Una delusione grande per le Tigri che avevano giocato fin li una partita perfetta con 9 valide contro 4 delle avversarie.

Dopo poco più di mezz’ora di pausa è iniziata gara 2 che ha visto opposte Sara Desii – Chiara Margareci a Giulia Moretto – Francesca Catalano. Purtroppo la differenza di stato d’animo delle due squadre si è fatta sentire e le locali hanno indirizzato subito la contesa dalla loro parte in maniera netta. Tante valide unite anche a indecisioni della difesa massese hanno permesso alle Fortitudine di mettere a referto 7 punti nel primo inning e 6 nel secondo che si è chiuso sul 13 – 0. Nel terzo è scesa in pedana di lancio Emma Carati per le locali mentre precedentemente Mery Fabbrini era subentrata come pitcher delle Tigri. La terza ripresa ha visto segnare alle massesi il punto della bandiera con Letizia Pucci e anche le emiliane hanno raggiunto una volta casabase. L’incontro è terminato poi al quarto sul 14 – 1.

Resta il grande rammarico per la sconfitta di gara 1. Una vittoria a Pianoro avrebbe giovato alla classifica e al morale delle White Tigers che ora si ritrovano sul fondo della classifica. Gli altri risultati hanno visto Rovigo protagonista di una doppia vittoria a Ronchi e il pareggio tra Nettuno e Castions. Queste due squadre, insieme al Longbridge si trovano ora nella parte alta della classifica mentre nelle zone basse oltre alle Nostre si trovano Ronchi e Lucca. Per le Tigri sabato lunga e difficile trasferta in Friuli a Castions di Strada.

Ringraziamo le White Tigers e Fabrizio Belli per il racconto